Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Lecce homo. Dzeko vale tre punti

La priorità va al risultato e la Roma non tradisce e non stecca

Senza alcun cenno di sofferenza centra l’obiettivo: vittoria di misura e allo stesso tempo di sostanza contro il Lecce.

Il riscatto è subito servito nonstante i trenta gradi tolgano il respiro. Fondamentale è restare in scia alle big col Napoli quarto attualmente punto di riferimento in classifica. Quando la rosa sarà al completo Fonseca sceglierà definitivamente lo spartito. Fonseca ha preso la via di mezzo con il suo 4-2-3-1, ed è la strada che sembra portrare all’equilibrio. La difesa non rischia niente o quasi, l’attacco crea quanto basta.

La Roma si prende il match nella ripresa quando spinge sull’acceleratore. Meno possesso palla e più efficacia. Il Lecce, schierato col 4-3-1-2 è ordinato, ma mediocre pagando le assenze di Lapadula e Farias. Come previsto il turnover di Fonseca coinvolge quattro giocatori: entrano Mancini, Diawara, Kluivert e Mkhitaryan. Le mosse incideranno più avanti nella partita quando il palleggio sterile e difettoso lascia lo spazio alla velocità. Lo riporta Il Messaggero.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa