Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Champions League, risultati e marcatori della seconda giornata

Delle italiane vince solo la Juventus, pari del Napoli con il Genk

Torna la Champions League con la seconda giornata dei gironi. Gli impegni delle italiane saranno: Atalanta-Shakhtar Donetsk e Juventus-Bayer Leverkusen martedì; Genk-Napoli e Barcellona-Inter mercoledì.

Di seguito tutti i risultati e i marcatori della seconda giornata:

Martedì 1 ottobre

18:55 – Atalanta-Shakhtar Donetsk 1-2 (28′ Zapata, 41′ Moraes, 95′ Solomon) FINALE
18:55 – Real Madrid-Club Brugge 2-2 (9′, 39′ Dennis, 55′ Ramos, 85′ Casemiro) FINALE
21:00 – Manchester City-Dinamo Zagabria 2-0 (66′ Sterling, 95′ Foden) FINALE
21:00 – Stella Rossa-Olympiacos 3-1 (37′ Semedo, 63′ Vulic, 87′ Milunovic, 90′ Boakye) FINALE
21:00 – Lokomotiv Mosca-Atletico Madrid 0-2 (48′ Felix, 58′ Thomas) FINALE
21:00 – Tottenham-Bayern Monaco 2-7 (12′ Son, 15′ Kimmich, 45′, 87′  Lewandowski, 53′, 55′,83′,88′ Gnabry) FINALE
21:00 – Juventus-Leverkusen 3-0 (17′ Higuain, 62′ Bernardeschi, 89′ C. Ronaldo) FINALE
21:00 – Galatasaray-PSG 0-1 (52′ Icardi) FINALE

Mercoledì 2 ottobre

18:55 – Genk-Napoli 0-0
18:55 -Slavia Praga-Borussia Dortmund 0-2 (35′ e 89′ Hakimi)
21:00 – Liverpool-Salisburgo 4-3 (9′ Mané, 25′ Robertson, 36′, 69′ Salah, 39′ Hwang, 56′ Minamino, 61′ Håland)
21:00 – Barcellona-Inter 2-1 (2′ Lautaro, 58′, 85′ Suarez)
21:00 – Lipsia-Lione 0-2 (10′ Depay, 65′ Terrier)
21:00 – Zenit-Benfica 3-1 (22′ Dzyuba, 70′ aut. Ruben Dias, 78′ Azmoun, 85′ De Tomas)
21:00 – Lille-Chelsea 1-2 (22′ Abraham, 33′ Osimhen, 77′ Willian)
21:00 – Valencia-Ajax 0-3 (8′ Ziyech, 34′ Promes, 67′ van de Beek)

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News