Resta in contatto

Rassegna Stampa

Dzeko, saggezza da capitano: “Ora guardiamo avanti”

L’assist al bacio con cui aveva mandato in porta Florenzi avrebbe potuto cambiare la storia della partita, ma per Dzeko è davvero una consolazione di poco conto.

A fine partita, da capitano, il numero 9 bosniaco è il primo a parlare davanti alle telecamere. Il giocatore è un fiume in piena e parte dall’episodio:

“Abbiamo detto all’arbitro di andare a vedere Smalling che aveva i segni del pallone in visto, gli abbiamo anche chiesto di aspettare, di rifletterci bene perché non avrebbe mai potuto vedere altro, ma lui niente, non ha voluto cambiare idea. Noi avevamo ragione, ho allontanato i miei compagni arrabbiati perché sarebbe stato impensabile prendere anche un cartellino”.

Continua il bosniaco: “Adesso però non dobbiamo guardare indietro ma avanti perché ci aspetta una partita importante e dobbiamo fare di tutto per vincerla. Questa partita è finita e non possiamo farci più niente“. Lo scrive “La Gazzetta dello Sport”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Agostino Di Bartolomei

Ultimo commento: "Tifo Lazio ma ammiravo Agostino come calciatore e come uomo. Apprezzo molto anche suo figlio. Il coro con il suo nome mi faceva venire i brividi."

Francesco Totti: uomo, capitano e leggenda

Ultimo commento: "Totti.?.un mito la laggenda calcistica che mi ha reso orgoglioso più di quanto lo fossi , tifoso della Roma. E con tutto il rispetto per gli attuali..."

Giuseppe Giannini

Ultimo commento: "Te vojo bene Principe! Sei stato il mio idolo da ragazzino, dopo Falcao il giocatore che mi ha fatto innamorare della AsRoma e di Roma."

Nils Liedholm

Ultimo commento: "Gli anni della Magica... indimenticabili momenti di sport ancora genuini con un allenatore maestro in tutti i sensi un grazie grande e sentito......"

Daniele De Rossi

Ultimo commento: "L'anima della Roma"
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

Altro da Rassegna Stampa