Resta in contatto

Rassegna Stampa

Zaniolo, il gol dedicato a Capello: ora tutti zitti

La dedica non ha neanche bisogno della firma

È per Fabio Capello e per quel messaggio che aveva spedito 24 ore prima parlando con il giovane Esposito. “Non fare come Zaniolo, non prendere la stessa strada“, il suggerimento al baby dell’Inter.

Così quando ieri Nicolò Zaniolo ha segnato al Borussia Monchengladbach ha mimato un gesto che divenne famoso con Delvecchio, quello delle orecchie.

Delvecchio però le teneva aperte per sentire, lui se le è tappate. Perché certe cattiverie non le sente anche se le ha sentite, non lo hanno scalfito. Come ha dimostrato anche ieri. Lo scrive “La Gazzetta dello Sport”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa