Resta in contatto

Focus

L’Identikit, ecco Facundo Medina: versatilità e piede delicato scuola River (FOTO)

Il nuovo nome sul taccuino di Gianluca Petrachi è quello dell’argentino classe 2000 del River Plate

Il mercato giallorosso è già in fermento: mai come in questa stagione, la rosa della Roma e il conseguente utilizzo della stessa da parte di Paulo Fonseca, ha fornito al ds Gianluca Petrachi un quadro esaustivo su quali sono i titolari e quali i ruoli da puntellare. 
Sulla fascia sinistra Kolarov non esce mai dal campo e Spinazzola, in estate l’erede designato del serbo, viene spesso utilizzato sull’altra corsia. Da qui l’esigenza di andare sul mercato e individuare un possibile profilo, in grado di crescere e rappresentare un’ottima alternativa al serbo.  
Il nome ipotizzato nelle ultime ore è quello di Facundo Medina, difensore argentino classe ’99, che sa adattarsi a terzino sinistro quando le circostanze lo richiedono.

LA CARRIERA

Cresciuto calcisticamente nella cantera del River Plate, dove si mette in mostra nella seconda squadra dei “Millionarios”, Medina viene poi acquistato dal Talleres nel gennaio del 2018 per circa 800.00 euro.

Già protagonista dell’Argentina U20 (13 presenze tra Mondiale e campionato sudamericano), nella scorsa stagione totalizza 18 presenze nella prima esperienza al Talleres. Laterale sinistro, adattabile senza problemi come centrale di difesa, merito della sua discreta fisicità e senso della posizione.
Nel corso di questa stagione, ha già giocato dodici partite nella Superliga argentina, otto delle quali da centrale e quattro da terzino sinistro. Pochi giorni fa, l’ennesimo riconoscimento della sua crescita: la convocazione con l’U23 per il Preolimpico che si disputerà in Colombia.

LA TRATTATIVA 

L’attuale prezzo del cartellino è di cinque milioni di euro: una cifra alla portata della Roma ma anche di molti altri club. Il direttore sportivo Petrachi sta seriamente pensando di portarlo a Roma, provando così ad anticipare la concorrenza: tanti i club che hanno messo gli occhi sul talento di Buenos Aires. Come spesso accade con i talenti sudamericani, sarà il tempismo a fare la differenza: bisogna muoversi prima della definitiva esplosione tecnica, prima che il prezzo salga troppo e vada oltre le disponibilità delle casse di Trigoria.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Nils Liedholm

Ultimo commento: "Pure io diventai giallorosso per il Barone e per Falcao e dato che abito a Torino pure per il gusto di contrastare la odiata juventus e tutti gli..."

Giuseppe Giannini

Ultimo commento: "Capitano mio capitano quanto ne sarei felice se allenassi un giorno la nostra amata Roma. Grazie Peppe"

Agostino Di Bartolomei

Ultimo commento: "Che dire? Come giocatore, un grande Campione, come uomo purtroppo no lo conoscevamo bene fino in fondo e poi chi di noi non sbaglia nella propria..."

Francesco Totti: uomo, capitano e leggenda

Ultimo commento: "Colui che ha rappresentato tutto ... l'amore della mia vita per il calcio e per questa squadra..."

Daniele De Rossi

Ultimo commento: "Il solo capitano degno di Agostino"
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

Altro da Focus