Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Roma, scambio di marcia

Petrachi cerca un sostituto di Zaniolo. Spinazzola sacrificabile

Il ko di Zaniolo cambia in corsa il mercato della Roma. Dopo una riunione andata in scena ieri, è stato deciso che sarà preso un calciatore nel ruolo di esterno offensivo, con la consapevolezza però che prima dovrà essere sacrificato un elemento dell’attuale rosa.

Il calciatore sul quale si sta ragionando in queste ore è Spinazzola. L’esterno difensivo, arrivato in estate dalla Juventus, ha deluso Fonseca. La sua valutazione alta non aiuta e per questo uno scambio con un giocatore che abbia più o meno lo stesso valore sarebbe la soluzione ideale. Il riferimento è a Politano.

Lo scambio, inizialmente in prestito, permetterebbe anche una mini-plusvalenza in estate. Altro nome è quello di Boga, che però potrebbe essere il sostituto di Politano in nerazzurro. Offerto Shaqiri, resta viva la candidatura di Suso, ma il Milan in cambio vorrebbe Under, valutato dai giallorossi 15-20 milioni in più dello spagnolo.

Bisognerà capire poi che cosa farà in mediana Petrachi. Identikit perfetto sembra essere quello di Villar, classe ’98 dell’Elche. La Roma ha riallacciato anche i contatti per il classe 2000 dello Shakhtar Donetsk, Marcos Antonio, segnalato direttamente da Fonseca. Piacciono anche Almendra (Boca Juniors), Mangala (Stoccarda), e Castrovilli(Fiorentina). Lo scrive Il Messaggero.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa