Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Dal vecchio stemma a Michelangelo: la Sud e la Nord danno spettacolo

Sfida anche sugli spalti con le consuete coreografie

Il derby è arte, il derby è storia. La Sud e la Nord si sfidano ad effetti speciali. Spettacolo, brividi forti all’Olimpico. La curva laziale si colora come la Cappella Sistina. Mentre la Sud si colora di giallo e rosso a incorniciare lo storico stemma con un messaggio ai piedi della Curva: “Questo stemma ho nelle vene, questo stemma mi appartiene“. Un segnale importante dei tifosi al nuovo numero uno Friedkin.

Elettrico anche il saluto di Rizzitelli durante il pre-partita sotto la Sud. Pochi cori contro Zaniolo inquadrato in Tribuna. L’allerta delle autorità era massima nelle scorse ore, anche per tutta una serie di striscioni e insulti che avevano portato la tensione alle stelle. Dentro lo Stadio tutto fila alla grande. Lo scrive Il Messaggero.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa