Resta in contatto

Rassegna Stampa

De Rossi, Totti e Ale: il saluto dei simboli. In 8 mesi cancellato un passato che pesa

In pochi mesi sono andati via 22 anni di storia da Trigoria

Tre capitani in poco più di otto mesi. Prima De Rossi, poi Totti, infine Florenzi. La Roma ha deciso così di recidere definitivamente il cordone ombelicale col suo passato. Se però i primi due addii crearono tumulti a non finire, questo rischia di passare inosservato.

Sarà perchè il rapporto tra i tifosi e Florenzi si era già incrinato da tempo, fatto sta che non saranno poi in tanti a farsi scappare una lacrima in più. La fascia di capitano sarà presa da Edin Dzeko, in attesa dell’investitura di un altro romano, Lorenzo Pellegrini. Lo riporta “La Gazzetta dello Sport”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa