Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Autonomia non illimitata? Fonseca studia i rimedi

C’è uno spettro che gira dentro Trigoria ed è quello della condizione fisica

Anche Fonseca è entrato nel mirino delle critiche, anche se l’allenatore ha scelto di puntare il dito sul problema mentale, piuttosto che della forma. In Serie A si giocano due campionati: quella prima della sosta e quello che comincia subito dopo e la Roma non sta rispettando la tabella Champions. Non è un caso che le 5 sconfitte in 7 partite di campionato abbiano evidenziato un malessere profondo che la vittoria contro il Gent ha soltanto alleviato.

Quello di una preparazione insufficiente è un ritornello già sentito e non è un caso che, quando arriva un nuovo allenatore dica: “Ho trovato una squadra in crisi dal punto di vista fisico“. La Roma, però, è sesta per chilometri percorsi, ma non basta. Ci sono anche 3 giocatori nei primi 21 posti per chilometri percorso: il primo è Pellegrini ottavo. L’Inter ne ha 4, la Juve uno e la Lazio nessuno. A Trigoria si comincia a parlare di carichi di lavoro troppo blandi nel periodo post-natalizio che qualcuno ha giudicato troppo lungo. Con Fonseca, infatti, le doppie sedute non sono frequenti, ma l’allenatore potrebbe avere un alibi non banale, quello degli infortuni. Lo riporta La Gazzetta dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa