Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

La tentazione è Mkhitaryan

Ora Fonseca ha due strade: una che porta alla rivoluzione e l’altra a un lento percorso di ricostruzione

La prima è di pancia e nerve e sembre essere la soluzione scaccia-problemi. La seconda è decisamente più faticosa: richiede maggior pazienza proprio quando il tempo di riduce. Contro il Lecce si ripartirà dal 4-2-3-1 e da una solida spina dorsale: Pau Lopez, Mancini, Smalling, Veretout e Cristante a centrocampo e Dzeko davanti.

Cristante potrà abbassarsi tra i centrali formando quasi una difesa a tre. Il vero grattacapo è la fascia sinistra con Spinazzola favorito su Kolarov. In attacco Kluivert è più avanti di PerottiA destra, invece, è tutto deciso visto che giocherà Santon che giovedì sera è entrato col giusto piglio guadagnandosi la conferma.

Lo stesso vale per Perez con Under che avrà bisogno di essere rivalutato essendo un patrimonio da oltre 40 milioni. La novità di domani potrebbe essere l’esclusione di Pellegrini che Fonseca non vede brillante al contrario di Mkhitaryan che è stato provato da trequartista. Lo riporta il Corriere dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa