Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Malagò: “Lo sport si fermi nelle zone colpite dal Coronavirus”. Rinviata Cremonese-Brescia di Primavera

Mourinho

Le ultime notizie sull’epidemia che ha colpito il Nord Italia avranno ripercussioni anche sul mondo dello sport. Il Presidente del Coni: “Sono in contatto con Spadafora”

L’allarme Coronavirus scoppia in Italia: sono ormai 25 i contagiati in Nord Italia, mentre sono saliti a due i casi di decesso. Dieci comuni del lodigiano sono stati isolati, e oltre 250 persone si trovano in quarantena. Inevitabile quindi che anche lo sport risenta del momento critico. Ieri sono state rinviate 40 partite nei campionati dilettantistici, a cui si è aggiunto Piacenza-Sambentedettese, valevole per la 27° giornata del Girone B di Serie C, in programma domenica 23 febbraio alle ore 15. Stop anche alla Primavera: nella mattinata di oggi, è arrivata anche l’ufficialità del rinvio di Cremonese-Brescia, inizialmente in programma per oggi alle 14.30.

Lo stesso presidente del Coni Giovanni Malagò, a margine di un evento a Montalcino, ha dichiarato: “Sono in contatto col ministro Spadafora, se ci sono competizioni dove ci sono dei casi acclarati, lo sport non potrà esserci. Precauzioni forti? Sto sentendo e vedendo che su questo argomento parlano un po’ tutti, meglio far parlare gli esperti e attenersi alle decisioni delle autorità”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News