Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Friedkin, il prezzo è giusto. Per la Roma stavolta ci siamo

Il dado è tratto: Friedkin è ad un passo dalla Roma

Ogni ora può essere quella buona e Friedkin aspetta soltanto il via libera dei suoi advisor a New York per raggiungerli e mettere la firma sui contratti preliminari che gli consegneranno la Roma. L’affare è fatto per una cifra intorno ai 700 milioni, compresi i 272 di debito e l’aumento di capitale. Ora serviranno almeno due mesi per il trasferimento delle azioni. Ormai è fatta, un deal voluto da tutti, anche da Pallotta che saluta senza trofei ma che fino all’ultimo ha onorato aumenti di capitale e copertura dei costi. Le firme potrebbero arrivare oggi, già ieri le parti lavoravano a un comunicato per la Borsa.

La fase di analisi sui conti è terminata mercoledì notte, intorno alle 3, dopo una giornata fiume in cui i dirigenti della Roma hanno seguito dagli uffici dell’Eur lettura dei contratti, apposizione delle prime firme, discussioni sui singoli termini, riscritture, pratiche che hanno fatto slittare le operazioni finali di qualche ora. A Roma nessuno ha ancora ricevuto il piano industriale: fare programmi quindi è almeno prematuro, probabile però che si tratti con la UEFA per avere la possibilità di sforare sui paletti del Fair Play Finanziario. Lo riporta “La Repubblica”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa