Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

La Roma pensa al futuro

La Roma aspetta Friedkin e lo stadio

Il mese di marzo doveva essere quello della svolta, ma l’emergenza coronavirus ha fermato l’Italia e il mondo intero. Si è fermato il calcio e anche la trattativa per il passaggio di proprietà dalle mani del gruppo di azionisti guidato da Pallotta a quello di Friedkin.

Nonostante un momento di impasse, entrambi gli schieramenti sono convinti che, una volta approfonditi i danni subiti, il deal potrà essere portato a termine. Nella settimana che si appresta ad iniziare è stata fissata una videoconferenza per fare il punto della situazione. Le aspettative sul futuro dello stadio di Tor Di Valle sono più serene, ma ovviamente ci saranno dei ritardi inevitabili dato l’attuale momento critico.

Vitek aspetta interessato, anche se l’imprenditore ceco non vuole farsi carico della costruzione dell’impianto vero e proprio: l’opzione più concreta è che la Roma acquisti questa fetta del progetto, lasciando a Vitek il business park. Il Tempo.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa