Resta in contatto

Rassegna Stampa

La doppia strategia di Friedkin

La trattativa che dovrebbe far diventare Dan Friedkin il 24esimo presidente della storia della Roma si è bloccata.

A fine dicembre Pallotta aveva accettato l’offerta dell’imprenditore texano, ma dopo uno studio approfondito sui conti della società (la due diligence) è arrivato il Coronavirus. Entro il 31 dicembre 2020 la Roma dovrà concludere l’aumento di capitale e i contratti per il cambio di proprietà non sono ancora pronti. E’ probabile che debba occuparsi di tutto Pallotta, stesso discorso vale per la programmazione sportiva, che sarà nelle mani dell’attuale dirigenza. Friedkin potrebbe anche pensare di inserirsi come socio di minoranza per poi tentare la scalata in tempi migliori. Il Corriere dello Sport.

 

 

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa