Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Contratti e prestiti: caos a fine giugno senza norme ad hoc

Il calcio italiano vive ormai nell’incertezza, come del resto tutti in una situazione d’emergenza come quella legata al Covid-19

Oltre a non sapere se e quando si riprenderà a giocare, le società dovranno fare i conti con il mercato e con i moltissimi contratti e prestiti in scadenza al 30 giugno. Per fare alcuni esempi concreti: Mertens dal 1° luglio potrebbe trasferirsi a parametro zero, ma se il campionato dovesse ripartire, potrebbe rimanere al Napoli? In casa Roma, i prestiti di Smalling e Mkhitaryan terminano nella stessa data. Sarà fondamentale, ovviamente, capire quale futuro è previsto per le competizioni, ma il mondo del calcio deve cominciare a studiare una soluzione giuridica, per adeguare i contratti all’eventuale stagione. Infine, rimane anche da stabilire quando si aprirà la finestra di trattative. La Fifa aveva proposto una lunga sessione da luglio a fine gennaio, ma non appare una strada percorribile al momento. La Gazzetta dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa