Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

L’altro Pastore, attore goleador

 Oltre ottant’anni prima di Javier, un altro Pastore giocò nella Roma

Si chiamava Pietro, era il 1935-36, chiuse la carriera in giallorosso con quelle 4 partite, a 32 anni, segnando un gol alla Sampierdarenese.

Da giovane era stato un centravanti strepitoso, capace di giocare e incidere con le maglie di Juventus, Milan e Lazio. Proprio in biancoceleste segnò il 30 aprile 1933 una rete decisiva ad Alessandria. In quel match venne anche espulso, ma il fatto più interessante è che in quegli stessi giorni era uscito il suo unico film da protagonista, “Acciaio”: somigliava a Rodolfo Valentino e faceva l’attore. Lavorò in un centinaio di pellicole, pure con Totò, e fu comparsa in “Vacanze romane”. Il Corriere della Sera.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa