Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

I soci americani portano Pallotta in tribunale

C’è una nuova grana per James Pallotta.

Un gruppo piuttosto folto di soci americani (si parla di una cinquantina di soggetti) ha promosso una class action nello stato del Delaware, dove Pallotta per ragioni fiscali stabilì nel 2011 la sede sociale della compagnia creata ad hoc per controllare la Roma, lamentando violazioni dei patti interni in merito alla decisione delle società. La vertenza è stata depositata al tribunale specializzato in controversie di diritto societario, chiamato Court of Chancery. La storia, sulla quale Pallotta glissa derubricandola a questione di scarsa importanza, nasce da alcuni azionisti di minoranza di cui fino a ieri si ignorava praticamente l’esistenza. Il documento sostiene che il patron della Roma in compagnia degli altri soci potenti stiano cercando di “spazzare via” gli interessi dei piccoli azionisti. Il Corriere dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa