Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

I medici della A pronti a dar battaglia

Si chiedono regole chiare sui tamponi ed esami in vista del testo del Governo

Il protocollo sanitario dei medici di Serie A non ha trovato l’unanimità per due fattori: la circolare diffusa il 6 maggio affermava che non erano necessari esami per cominciare le attività individuali (questione diventata drammatica dopo i nuovi casi) e la reperibilità dei tamponi che differenzia da regione a regione. Alla luce dei nuovi positivi (Fiorentina e Samp) i medici richiedono tamponi, dispositivi per i follow up previsti e aggiornamenti come test salivari o sierologici. In molti guardano con preoccupazione l’insorgenza di recidive e la necessità di fare test ora è fonte di preoccupazione. Infine la questione della rappresentatività: dopo le dimissioni di Rodolfo Tavana, i medici avevano indicato all’unanimità Gianni Nanni del Bologna, ma la Lega non ha ratificato la nomina e parallelamente Lotito aveva sostenuto la candidatura del medico della Roma, Andrea Causarano, il quale però ha ribadito la sua prima scelta: Nanni. Si legge sul Corriere dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa