Resta in contatto

Rassegna Stampa

Ecco come Friedkin voleva prendere il club. Protesta all’Eur

Rifiutata da Pallotta un’offerta da 575 milioni

Sarà un mese di fuoco o giù di lì per i colori giallorossi, da oggi e fino al 30 giugno prossimo. Perché oltre alla ripartenza del campionato, c’è di mezzo anche la questione societaria. Tutto ruota intorno al gelo calato negli ultimi giorni tra Pallotta e Friedkin, con l’offerta da 575 milioni del magnate texano per l’acquisto della società rifiutata dall’attuale presidente della Roma.

Friedkin avrebbe versato 125 milioni direttamente al closing, 52 nei mesi successivi, 85 entro la fine dell’anno e 300 per la copertura del debito. Difficile da dire se i rapporti tra le parti riprenderanno nei prossimi giorni. Intanto sono apparsi degli striscioni di contestazione all’Eur, proprio sotto la sede della Roma, da parte dei tifosi della curva. Gli striscioni chiamavano direttamente in causa Pallotta, Baldini e Baldissoni. Lo scrive La Gazzetta dello Sport.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa