Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Tifosi contro il presidente. E Petrachi non si dimette

Il futuro del ds appeso a un filo. Ieri in campo per l’allenamento ma ormai non ha più sponde

Cresce la tensione alla Roma, con la squadra che ormai si accinge a tornare in campo. Dovrà essere bravo Fonseca a riuscire a isolare la squadra da questa situazione caotica, con i tifosi che si sono scagliati contro il presidente dopo l’ultima intervista. Nessuno ha invece intenzione di prendersela con Petrachi, la cui posizione è ormai appesa a un filo.

Ieri il direttore sportivo ha ribadito al CEO Fienga la volontà di restare, onorando il contratto in corso. La rottura si è consumata giovedì: il ds, infuriato con Pallotta per averlo omesso dai ringraziamenti allo staff, fatto notato da tutti i giornali, ha convocato nel suo ufficio il suo collaboratore Cavallo per mandare un messaggio poco diplomatico al presidente. Ora si tenta di ragionare su una possibile risoluzione. Si legga sul Corriere dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa