Resta in contatto

Rassegna Stampa

Fonseca: “Deluso dal turnover”

La delusione del tecnico portoghese

“Una partita regalata, senza giustificazioni”, Paulo Fonseca è attonito, lascia trasparire grande delusione nelle risposte. La batosta di San Siro potrebbe chiudere con dieci giornate di anticipo la rincorsa Champions all’Atalanta, ora a +9. “Possiamo solo pensare alla prossima partita, diventa difficile rientrare adesso. I giocatori sapevano quanto era importante battere il Milan. Mi aspettavo di più, soprattutto da quelli che non avevano giocato contro la Sampdoria“.

Il tecnico spiega così i sei cambi nella formazione rispetto alla partita d’esordio: “Non avevo scelta, dopo la lunga inattività lo sforzo fisico era stato fortissimo. Chi ha giocato tutte e due le volte ha pagato la stanchezza. Per mantenere una certa regolarità atletica sono costretto a cambiare“. Non punta il dito sui singoli, ma non nasconde l’amarezza: “Non è stata una questione di atteggiamento. La squadra era serena, fiduciosa… Possiamo fare di meglio, mettere maggiore disponibilità in campo, lottare di più per ottenere risultati apprezzabili“. Lo scrive “Il Corriere dello Sport”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Francesco Totti: uomo, capitano e leggenda

Ultimo commento: "Colui che ha rappresentato tutto ... l'amore della mia vita per il calcio e per questa squadra..."

Giuseppe Giannini

Ultimo commento: "Il mio primo vero amore... un sogno vederlo sulla panchina della Roma come allenatore"

Agostino Di Bartolomei

Ultimo commento: "Finire il vostre preoccupazioni d denaro stupido la mia offerta di prestito. Offro di 5000 ha 200 000 000 € un interessato del 3% per anno e-mail:..."

Daniele De Rossi

Ultimo commento: "Il solo capitano degno di Agostino"

Nils Liedholm

Ultimo commento: "Grande Barone! Iniziai allora a tifare la Roma, per la sua zona totale e quel genio di Falcao!"
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

Altro da Rassegna Stampa