Resta in contatto

Prima Squadra

Fonseca: “Soddisfatto della partita, ma non del risultato. Potevamo fare di più”

Il tecnico giallorosso: “Abbiamo creato occasioni, abbiamo giocato bene difensivamente e non abbiamo lasciato al Parma grandi occasioni”

Paulo Fonseca, allenatore della Roma, è stato intervistato durante il post partita di Roma-Parma 2-1. Queste le sue parole:

FONSECA A DAZN

Era importante un successo dopo le tre sconfitte consecutive?
“Era importante vincere, ma anche farlo bene. Lo abbiamo fatto, facendo una buona partita. I ragazzi hanno risposto bene al momento. Sono soddisfatto della vittoria, ma non lo sono sul risultato. Potevamo fare tre o quattro gol facili e non dovevamo soffrire come abbiamo fatto”.

Il passaggio alla difesa a tre l’ha convinta? Avete tirato spesso da fuori…
“Abbiamo creato occasioni, abbiamo giocato bene difensivamente e non abbiamo lasciato al Parma grandi occasioni. La reazione della squadra è stata buona”.

Come giudica le prestazioni di Veretout e Diawara?
“Jordan ha avuto più libertà di attaccare, è in un gran momento. Anche Amadou ha fatto una buona partita vicino ai difensori. Il Parma gioca in maniera diretta ed era importante recuperare le seconde palle e Diawara l’ha fatto bene”.

Parla di ambizione. La vede?
“Oggi tutti hanno dimostrato ambizione di vincere. E’ solamente una partita, è importante tenere questo atteggiamento anche per la prossima, altrimenti questa non conta se non vinciamo la prossima”.

Che cambi immagina per la prossima?
“Non cambierò molto, la squadra ha giocato bene. Abbiamo due calciatori che non potranno giocare e li dovrò cambiare”.

FONSECA A ROMA TV

La vittoria di oggi?
“Abbiamo fatto bene, abbiamo dimostrato di essere sempre in partita, ma non sono contento per l’atteggiamento in alcune situazioni. Nella ripresa abbiamo avuto tante occasioni che non si possono sprecare, se facciamo il terzo gol la chiudiamo. Non sono soddisfatto del risultato”.

Cosa è cambiato dalla partita contro il Napoli?
“I ragazzi hanno capito che solo noi possiamo cambiare la situazione. Se cambiamo ora, cambiamo il presente e il futuro. I ragazzi lo hanno capito, hanno dimostrato spirito di squadra e questo è importante. Possiamo anche perdere, ma dobbiamo mostrare ambizione, e oggi i ragazzi l’hanno mostrata”.

Continuerà a dare minutaggio a tanti giocatori?
“Credo sia importante avere una stabilità, ma ora non è possibile, Nella prossima non avremo Cristante e Mkhitaryan, ma dobbiamo tenere gli stessi giocatori. Ora dobbiamo recuperare per Brescia”.

Questa vittoria può dare una scossa?
“Vincere fa sempre bene per tornare alla fiducia, ma è solo una partita seppur buona. Dopo tre sconfitte non si gioca con la stessa ambizione, quindi è stato importante vincere, ma anche la prossima lo sarà”.

Come mai la scelta di Cristante in difesa? Può diventare un grande difensore?
“Ho pensato varie cose. Credo che quando giochiamo a 3 lui possa fare il centrale per giocare la palla. Penso che sia chiaro a tutti che lui abbia qualità in fase di impostazione, come abbiamo visto oggi: ha fatto molto bene”.

FONSECA IN CONFERENZA STAMPA

Troppa sofferenza?
“Non abbiamo sofferto molto, però se abbiamo tante situazioni per fare gol, dobbiamo farli e chiudere la partita”.

C’è confusione nell’utilizzo del VAR?
“Non voglio commentare, dico che si stanno dando troppi rigori”.

Più occasioni da gol con un centrocampista in più?
“Sì, devo dire che abbiamo creato molte situazioni. Ora giochiamo con Dzeko più due giocatori, lo facciamo per pressare meglio. Con il Napoli abbiamo avuto difficoltà e abbiamo cambiato per questo, giocando con Pellegrini e Mkhitaryan abbiamo una bella fase di costruzione. Con Diawara e i tre difensori diamo più libertà a Veretout di attaccare”.

Dzeko poco protagonista ultimamente?
“Quello che è importante è creare situazioni da gol. Dzeko ne ha create molte, ha lavorato molto a livello difensivo e per me non è importante se non fa gol, importante è che qualcuno faccia gol. Dzeko ha lavorato molto per la squadra, anche difensivamente ha fatto bene”.

Con la difesa a 3 c’è un equilibrio diverso?
“Io non ho cambiato molto, è vero che così con tre difensori centrali siamo più sicuri in questo momento. Chi ha giocato ha fatto una bellissima partita, Cristante è stato molto bravo con Mancini e Ibanez, anche quest’ultimo ha giocato bene”.

Zaniolo?
“Non so se potremo dare tanti minuti a Zaniolo, è importante che recuperi bene per l’interesse della squadra. Oggi Mkhitaryan ha giocato molto bene e non ho avuto la necessità di far entrare subito Zaniolo, vediamo se avrà questa possibilità ma penso che prima dobbiamo pensare a vincere”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Francesco Totti: uomo, capitano e leggenda

Ultimo commento: "Il like a Manolas? Brutto brutto!"

Agostino Di Bartolomei

Ultimo commento: "Tifo Lazio ma ammiravo Agostino come calciatore e come uomo. Apprezzo molto anche suo figlio. Il coro con il suo nome mi faceva venire i brividi."

Giuseppe Giannini

Ultimo commento: "Te vojo bene Principe! Sei stato il mio idolo da ragazzino, dopo Falcao il giocatore che mi ha fatto innamorare della AsRoma e di Roma."

Nils Liedholm

Ultimo commento: "Gli anni della Magica... indimenticabili momenti di sport ancora genuini con un allenatore maestro in tutti i sensi un grazie grande e sentito......"

Daniele De Rossi

Ultimo commento: "L'anima della Roma"
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

Altro da Prima Squadra