Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Subito Pellegrini-Zaniolo. Smalling resta la priorità

Le strategie di mercato della Roma si baseranno su cessioni a scambi, ma si partirà da una certezza: Zaniolo e Pellegrini saranno blindati.

La nuova dirigenza non vuole creare aspettativa difficili da concretizzare. L’obiettivo principale è mettere a posto il bilancio della società sistemando prima di tutto i tanti giocatori in esubero. Friedkin vuole accontentare Fonseca con la conferma di Smalling. Il difensore spinge per tornare ed ha rifiutato un’offerta del Newcastle. Lo United chiede 20 milioni, mentre la Roma propone al giocatore un triennale alle stesse cifre di questa stagione: 3 milioni. 

Con gli inglesi si lavora per trovare un accorso per un prestito oneroso di un altro anno e poi il riscatto obbligatorio. Fienga continua a parlare con De Laurentiis per l’operazione Under. La Roma lo valuta 25 milioni e il Napoli vorrebbe inserire un giocatore: si potrebbe fare Maksimovic e 15 milioni. Per quel ruolo Gattuso ritiene Boga come prima scelta. Più difficile arrivare a Milik che piace alla RomaSanton può andare al Besiktas, ma non in prestito e senza un progetto. Mercoledì si sposa a  Roma e non ha molta voglia di trasferirsi in TurchiaFazio ha una proposta dal Villarreal di Emery, ma preferirebbe andare via a gennaio perchè ha un’offerta dagli Stati Uniti. Il Corriere dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa