Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Ecco Pedro. Vuole Roma tutta sua

Lo spagnolo non vede l’ora di iniziare il suo nuovo capitolo professionale

Mattinata di visite mediche per Pedro, poi nel pomeriggio si recherà nella sede della società dell’Eur e al Centro Sportivo di Trigoria per firmare il contratto fino al 2022. I controlli alla spalla sono stati fatti ed hanno dato notizie confortanti: Pedro non sarà a disposizione per l’inizio del campionato, sempre che si parta il 19, ma potrebbe rientrare poche settimane dopo, forse già entro la fine del mese. Fonseca gli ha già telefonato e gli ha spiegato come verrà utilizzato nella nuova Roma. Un calciatore come lui arricchirà le soluzioni offensive della squadra potendo occupare tutte le caselle.

Ora la Roma ha una batteria di trequartisti impressionanti: Mkhitaryan, Zaniolo, Pellegrini, Perez, Under, Kluivert, Perotti oltre che a Pastore. Non tutti rimarranno visto che la società sta lavorando sullo sfoltimento della rosa. Baldini provò a prenderlo già a gennaio, ma non ottenne una risposta positiva. Da lì la virata di Petrachi su Politano poi saltato e infine Perez. I contatti con l’entourage di Pedro non sono mai stati interrotti. L’attaccante ha, inoltre, delcinato un’offerta più ricca da parte del suo amico Xavi che lavora in Qatar. Lo scrive “Il Corriere dello Sport”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa