Resta in contatto

Rassegna Stampa

Calcio e poltrone: Uva lascia la Uefa con 4 mesi di anticipo

Con ogni probabilità, domani lunedì 26 ottobre Michele Uva si dimetterà da vice-presidente della Uefa, con 4 mesi di anticipo sulla scadenza del suo mandato

Un incarico risultato poco proficuo, colpa soprattutto di un rapporto non idilliaco con il successore di Tavecchio, Gabriele Gravina. Ora per il suo futuro, l’ipotesi più probabile è un contratto con il Comitato organizzatore dei Mondiali 2022 in Qatar, ma sono circolate voci anche su un possibile rapporto con la Roma o con la Juventus, in veste di direttore generale di uno dei due club. Il Fatto Quotidiano.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa