Resta in contatto

News

Lirola: “La Roma è una squadra forte, ma non partiamo battuti”

“Siamo una squadra in crescita, consapevoli di dover migliorare”

Il terzino spagnolo della Fiorentina Pol Lirola sta disputando un ottimo inizio e intende continuare a stupire anche contro la Roma. A tal proposito il difensore classe ’97 ha parlato a calciomercato.com a ridosso della sfida contro i giallorossi. Queste le sue parole rilasciate:

Momento?

Siamo una squadra in crescita. Siamo consapevoli di dover ancora migliorare e anche a livello personale penso di avere ancora ampi margini di crescita. Sono abbastanza contento delle ultime prestazioni, ma penso di poter dare ancora di più. Giochiamo con un sistema di gioco abbastanza fluido, a seconda dei vari momenti della partita copro zone diverse del campo con compiti diversi. Sicuramente poter spingere e dedicarmi con maggiore frequenza alla fase offensiva è una cosa che mi piace.

Iachini e le critiche?

Il mister è tranquillo, conosce questo mondo e sa come lavorare sotto pressione. Con il mister ho un ottimo rapporto, sento la sua fiducia e penso di poter dire che tutta la squadra crede in lui e nelle sue idee. Le critiche fanno parte di questo mondo, non dobbiamo pensare a zittire nessuno, ma solo guardare a noi stessi e a crescere ancora come gruppo. La vittoria con l’Udinese ci può dare fiducia, ma dobbiamo continuare a rimanere concentrati e pensare a lavorare in vista dei prossimi impegni.

Callejon?

È un calciatore straordinario e un bravissimo ragazzo. La sua esperienza e il suo talento possono davvero darci tantissimo. Non abbiamo proprio lo stesso ruolo, ma sicuramente i consigli di calciatori del livello di Josè sono utilissimi per me e per i compagni più giovani.

La Roma?

Sarà una partita difficilissima contro una squadra in cui giocano tantissimi campioni. Sarebbe straordinario riuscire a vincere e credo che anche nella nostra squadra, come tra i giallorossi, ci siano molti calciatori importanti, per cui non partiamo di certo battuti. Sarà una bella partita e ci auguriamo di fare una grande prestazione.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News