Resta in contatto

Rassegna Stampa

Roma ora non mollare

I giallorossi devono rialzarsi già con Young Boys e Sassuolo

Una storia vista già troppe volte. La Roma che parte a fari spenti, metti infila prestazioni e risultato, ma poi si scioglie all’improvviso. Il ko di Napoli è una replica del passato. Una crollo sia fisico sia nervoso, facilmente leggibile nei numeri della partita. La Roma è riuscita ad indovinare un totale di 6 passaggi da fuori a dentro l’area avversaria. Non è mai stata davvero pericolosa. Altri numeri: soltanto il 36% di possesso palla nella metà campo del Napoli e il resto tutto nelle propria. Poi soltanto tre falli commessi dai ragazzi di Gattuso in tutto il match.

Il romanista che ha avuto più dribbling è Cristante con 2 ed è tutto dire. L’altro dato che fa riflettere riguarda i risultati ottenuti contro le big sotto Fonseca: 3 vittorie, 6 pareggi e 6 sconfitte. Domenica c’è la possibilità di invertire il trend contro il Sassuolo per evitare che il tracollo di Napoli si trasformi in periodo negativo. Prima va sbrigata la pratica Young Boys per chiudere il girone al primo posto. In giornata Fonseca spera di avere buone notizie dalle risonanze magnetiche di Veretout (probabile lesione al flessore) e Mancini. Lo scrive Il Tempo.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

Altro da Rassegna Stampa