Resta in contatto

Rassegna Stampa

Orgoglio Mancini “Inferiori alle big? Non è vero”

Il difensore giallorosso ha commentato la brutta sconfitta contro l’Atalanta nel post-partita: “Bisogna andare avanti”

La brutta sconfitta arrivata in casa dell’Atalanta non ridimensiona la Roma. Ne è convinto Gianluca Mancini, mentre analizza la gara persa: “Bisogna lavorare, ma non ci sentiamo inferiori alle grandi squadre. Col Napoli è stata una partita diversa, oggi (ieri, ndr) nel primo tempo abbiamo dimostrato di essere una grande squadra. Dobbiamo accelerare questo percorso di crescita“.

Il centrale difensivo parla di blackout per spiegare un secondo tempo in cui i giallorossi hanno concesso ai nerazzurri di arrivare al gol per quattro volte: “Con le grandi non è questione di fare fatica, abbiamo retto il confronto in altre circostanze. Bisogna andare avanti, ripartire e cercare di non prendere questi gol. Ci sta calare fisicamente, ma queste reti non si possono prendere perché invece di restare a contatto e provare a rimettere le cose a posto si mandano le partita in vacca“. Si legge su Il Tempo.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Nils Liedholm

Ultimo commento: "Nostalgia assoluta per quello che ha fatto per la società, per la squadra ed anche, per me soprattutto, per noi tifosi, ci ha insegnato molto. Non..."

Francesco Totti: uomo, capitano e leggenda

Ultimo commento: "Ma è mai possibile che il nostro amato CAPITANO, che tutto il mondo del calcio ci invidia, non possa avere un ruolo determinante come dirigente nella..."

Daniele De Rossi

Ultimo commento: "DDR Allenatore per la prossima stagione!"

Giuseppe Giannini

Ultimo commento: "Grande Principe!"

Agostino Di Bartolomei

Ultimo commento: "Agostino DIBBBA il capitano di quando ero bambino..il primo capitano che ho visto allo stadio !!forse per questo ho un ricordo speciale!!!assurdo come..."
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

Altro da Rassegna Stampa