Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Roma a -4 dalla vetta alla 16′ giornata. Non accadeva dal dicembre 2016

Con la vittoria di ieri all’Ezio Scida di Crotone la Roma si porta a -4 punti dal Milan primo in classifica. L’ultima volta con Spalletti in panchina

La vittoria per 1-3 di ieri della Roma con il Crotone, oltre alla sconfitta dell’Inter con la Sampdoria e al ko del Milan con la Juventus, regala ai giallorossi 3 punti fondamentali per la lotta al primo posto in classifica. In questo momento la squadra di Paulo Fonseca si trova a -4 punti dalla vetta; un distacco che, alla 16′ giornata, non avveniva dalla stagione 2016/17.

Con esattezza parliamo del dicembre 2016, in cui la Roma di Luciano Spalletti, vincendo contro il Milan di Vincenzo Montella grazie ad un gol di Nainggolan, raggiunse quota 35 punti, staccando i rossoneri e portandosi a -4 dalla Juventus prima in classifica.

All’epoca si parlava di “anti Juve“, oggi forse si dovrebbe parlare di “anti Milan“, anche se non è solo la squadra rossonera ad essere la favorita per lo scudetto. Anche l’Inter, al secondo posto a -1 dal Milan, può essere una pretendente alla lotta al titolo, così come la Roma. E probabilmente la gara di domenica, in cui Roma e Inter si affronteranno, sarà in grado di stabilire quale delle due squadre possa essere la vera pretendente alla vetta della classifica, Milan permettendo.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Approfondimenti