Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Totti e De Rossi si sfidano a padel

L’ex numero 10 ha fatto coppia con Candela. Il campione italiano di Padel insieme a Daniele

Rivederli uno di fianco all’altro fa sempre un certo effetto, anche se si tratta di una partita di padel. Ieri l’ex giocatore della Roma Vincent Candela ha regalato un’emozione a tanti tifosi giallorossi, pubblicando sul suo profilo Instagram alcuni scatti insieme a Francesco Totti e Daniele De Rossi.

I due storici ex capitani romanisti si sono ritrovati – da avversari – sul campo da gioco per una sfida di padel su uno dei campi dell’Olimpic Club. Totti ha fatto coppia con Candela mentre ad affiancare De Rossi un partner d’eccezione: il campione italiano di Padel indoor Alessandro Tinti.

Quattro stelle che hanno condiviso una mattinata di sport risvegliando – inevitabilmente – i ricordi e le speranze dei più nostalgici. Dal giorno dei rispettivi «arrivederci» (impossibile scrivere addii) al Fulvio Bernardini, gran parte del popolo giallorosso auspica un ritorno di Totti e De Rossi a Trigoria.

L’ex numero 10 attualmente ha un’agenzia che si occupa di scouting e calciomercato e non ci sono ancora stati incontri con i Friedkin per entrare in dirigenza. De Rossi invece non ha mai nascosto il desiderio di diventare allenatore e, se dovesse riuscirci, molti tifosi sognano un’avventura sulla panchina giallorossa. Chissà che un giorno Totti e De Rossi non possano tornare a posare insieme anche per una foto ufficiale del club a cui hanno dato tutto. Si legge su Il Tempo.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa