Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Luiz Felipe: “Il derby è un campionato a parte”

“Abbiamo preparato la partita al migliore dei modi”

Le parole di Luiz Felipe nel prepartita, il difensore brasiliano analizza il derby della capitale, le sue parole:

Luiz Felipe a Lazio Style Channel

Sulle 100 presenze con la Lazio.
“Felice delle 100 presenze, ne voglio fare altre 100 o 200 o 300. Sono felice di avere l’opportunità di giocare una partita importante. Questo è il mio quarto anno qua, cerco sempre di crescere e imparare per stare al top”.

Sulla gara.
“Conosciamo l’importanza di questa partita per noi e per i tifosi, faremo di tutto per vincerla. Il derby è un match a parte. L’abbiamo preparato nel migliore dei modi, è da una settimana che qua si sente il derby. Dobbiamo essere concentrati per fargli male”.

Luiz Felipe a Sky 

Sulla gara.
“Sappiamo che il derby è una gara a parte. Se vinciamo possiamo rimanere lì in alto con le altre squadre, vogliamo vincere. Dobbiamo entrare con la cattiveria giusta”.

Nei big match si è vista la Lazio migliore, è solo un problema mentale?
“No, secondo me è normale sbagliare una partita o due, però oggi è una partita che dobbiamo vincere e per farlo serve la gara perfetta. Siamo preparati”.

C’erano tanti tifosi a Formello, che effetto farà giocare senza pubblico?
“Ci mancheranno, ma a Formello ci hanno dato la carica giusta e saranno con noi in campo”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News