Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Prima Squadra

Mayoral: “Vittoria fondamentale oggi. Siamo tutti insieme, questo è l’importante”

L’attaccante giallorosso: “Sappiamo che non è un momento perfetto, abbiamo vinto questo è l’importante, siamo molto contenti”

Al termine della gara di oggi, vinta in extremis dalla Roma, ha parlato l’attaccante giallorosso Borja Mayoral, protagonista con una doppietta. Le sue parole:

MAYORAL A SKY SPORT

Una partita dalle emozioni straordinarie, vi rendete conto dell’importanza del risultato?
Incredibile no? Penso che questa partita era importante per noi, per quello che sta succedendo ora. Abbiamo vinto, questo è l’importante.

E’ una partita che può sistemare classifica e rapporti interni?
Sappiamo che non è un momento perfetto, abbiamo vinto questo è l’importante, siamo molto contenti, anche per i tifosi.

Sei pronto per fare il titolare?
Dico sempre la stessa cosa, sono pronto per aiutare la squadra quando posso. L’altra partita ho sbagliato, oggi ho segnato, questa è la vita di un attaccante. Oggi è importante, per noi, per me, per la Roma.

Fonseca è corso ad abbracciare la squadra, cosa significa?
Stiamo insieme. Questo è il lavoro che facciamo tutta la settimana, sappiamo che abbiamo perso due partite difficili, siamo tutti insieme ed è questo l’importante.

MAYORAL A ROMA TV

Una vittoria importantissima.
“La partita è stata difficile, per il momento che stiamo vivendo e per tutto, ma l’abbiamo vinto”.

Dovete ripartire da questa voglia di vincere mostrata nel finale?
“Si, è stata una settimana difficile e questa è la vittoria di tutti. Abbiamo vinto, è la cosa più importante”.

La doppietta?
“Sono contento dei due gol, è la terza doppietta, ma oggi è più importante la vittoria della squadra”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Prima Squadra