Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Prima Squadra

El Shaarawy: “Felice di essere tornato, ripagherò tutto l’affetto e la fiducia”

Le parole del classe ’92

Stephan El Shaarawy, tornato alla Roma, ha risposto ad alcune domande sul profilo Instagram del club giallorosso:

Quanto sei felice di essere tornato?
“Tanto felice, carico, entusiasta di poter ricominciare, di riscrivere un nuovo capitolo con questa maglia”.

Come si vive in Cina?
“Devo dire, bene, tutto diverso ovviamente, una cultura totalmente diversa, Shanghai offre sicuramente tantissime realtà. Mi sono trovato bene”.

Quanto ti è mancata la Roma?
“Mi è mancata tanto. È come se non me ne fossi mai andato, ho sentito veramente tanto l’affetto dei tifosi, è stato fondamentale”.

Hai seguito la Roma da lontano?
“Sì, ho seguito. Ho seguito tutte le partite, ho sempre detto che ho costruito molto più di un percorso calcistico in questa città. Per cui è veramente un ambiente che ti entra dentro”.

Cosa ti ha detto Pellegrini?
“Con Lorenzo ci siamo sentiti in questo mese, mi ha detto che tutto lo spogliatoio sarebbe stato contento di ritrovarmi”.

Le parole di Roma che non hai dimenticato?
“Vabbè… daje Roma!”.

I tifosi della Roma sono felici del tuo ritorno.
“E io sono felice di essere tornato, ovviamente tutto questo affetto e questa fiducia dovrò ripagarli sul campo. Non vedo l’ora di cominciare”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Prima Squadra