Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Dt Dallas: “Pinto fondamentale per chiudere la trattativa. Reynolds farà bene”

“Avevo delle grandi aspettative su di lui ma non mi aspettavo assolutamente che dopo 15 partite tutte queste squadre arrivassero all’improvviso per chiedercelo

Andre Zanotta, direttore tecnico del Dallas FC, ha rilasciato alcune dichiarazioni su Reynolds, nuovo terzino della Roma, al portale ufficiale della MLS.

“Questo affare è stato come andare sulle montagne russe, ma alla fine siamo felici che sia andato in una squadra così importante. Non credevamo che arrivasse così in fretta. Solo sei mesi fa avevamo venduto il titolare, Reggie Cannon. Eravamo convinti che potevamo sostituirlo con un prodotto del settore giovanile, non avevamo bisogno di acquistare un altro esterno destro perché era arrivato il momento di Reynolds. Avevo delle grandi aspettative su di lui ma non mi aspettavo assolutamente che dopo 15 partite tutte queste squadre arrivassero all’improvviso per chiedercelo.

La Roma, in attesa del direttore sportivo, aveva per un attimo interrotto la trattativa. La Juve sembrava in vantaggio, nonostante i problemi di tesseramento Poi però è arrivato Pinto
“Quando Tiago ha iniziato il lavoro a Roma è stato lui a riprendere i colloqui con il calciatore. Era questo il problema. Noi avevamo solamente alcuni piccoli dettagli da sistemare e pensavamo che questa fosse la soluzione migliore per lui. Alla fine la Roma ha vinto la corsa. Bryan è un bravo ragazzo e un grande talento. Sono felice per lui e credo che farà bene a Roma. Sarà molto divertente vederlo all’opera”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News