Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

La Roma che verrà: in pole Silvestri e Celik, in lista Tomiyasu

La Roma del futuro è già in costruzione

La società da tempo sta seguendo diversi portieri: Musso, Gollini, Silvestri i nomi più gettonati. Ma i primi due sembra che costino uno sproposito, soprattutto per i parametri del post pandemia. Resta Silvestri. Che ha anche altri parametri a favore. Alla Roma ha già fatto sapere che sarebbe onorato di vestire la maglia giallorossa. Il suo contratto con il Verona scadrà il trenta giugno del 2022, quindi il club veneto o lo vende tra qualche mese o rischia di dover fare i conti con un parametro zero.

Bruno Peres andrà in scadenza di contratto e si offrirà al miglior offerente, Santon ha capito che sarà meglio fare le valigie, Karsdorp, in questa stagione bravissimo, potrebbe inaspettamente trasformarsi in una plusvalenza e Calafiori si valuterà se sarà il caso di mandarlo a giocare (in prestito) per vedere l’effetto che fa. Ci sarà, dunque, la necessità di acquistare almeno un altro esterno per andare a completare il ruolo. Il favorito è un nome che è già trapelato nel mercato invernale che si è appena concluso. È quello del turco Celik, contratto con il Lille fino al 2023, ma che ha già mandato più di un segnale (ha lo stesso procuratore di Under) di gradimento a un trasferimento in giallorosso.

Non ci si può dimenticare che la Roma è nella situazione di dover fare qualche decina di milioni di plusvalenze. E se andiamo a vedere chi potrebbero essere i giocatori utili al bilancio, uno dei sospettati è Ibanez. Per il centrale difensivo brasiliano già l’estate scorsa il Tottenham si è presentato con un’offerta da venticinque milioni, offerta rispedita al mittente. È immaginabile però che la prossima estate ci possa essere più di un club inglese disposto ad aumentare l’offerta. E se ne arrivasse una indecente, il rischio che parta c’è. E allora ci sarà bisogno di trovare un altro centrale garantito. Piace, per quello che ci risulta, il giapponese Tomiyasu del Bologna che, peraltro può giocare anche da esterno destro. La richiesta del Bologna è di oltre venti milioni di euro. Lo scrive “Il Romanista”.

10 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

10 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa