Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Conferenze stampa

Fonseca: “Contro il Braga sarà difficile”. Ibanez: “Siamo in un buon momento”

Paulo Fonseca in conferenza stampa presenta la sfida di domani contro il Braga, valida per l’andata dei sedicesimi di finale di Europa League. Insieme al tecnico giallorosso è presente Roger Ibanez.

Fonseca

Che emozioni prova a tornare qui?
“Per me è molto speciale tornare in questa casa, sono stato qui un anno. Molto felice, ho vinto la coppa. Anche perché ho lasciato tanti amici, voglio rivederli.

Ha parlato delle qualità del Braga, come arriva la sua squadra?
“Ho messo in guarda i giocatori della qualità del Braga, sarà difficile. Molti non seguono il campionato portoghese, ora sono tutti consapevoli che sarà difficile e per vincerla sarà necessaria essere al nostro livello”

Ci può anticipare l’undici titolare? C’è grande differenza in termini di qualità tra le due squadre?
“Tutti ritengono che ci sia differenza, questo sul piano teorico. In pratica credo che il Braga possa lottare e giocarsela alla pari. Dobbiamo concentrarci sulla qualità collettiva della squadra, che è organizzata e ha dimostrato già il suo valore. Sulla formazione aspettiamo qualche ora e lo scopriremo”.

Che partita si aspetta?
“Credo che sarà una partita aperta, spero che il clima lo permetta. Speriamo che non ci sia molta pioggia e che permetta alle squadre di offrire spettacolo, sono due squadre a cui piace prendere l’iniziativa. Mi aspetto una partita aperta”

Ibanez

Che momento è per la Roma?
“Siamo in un buon momento, abbiamo un buono spirito di squadra e dobbiamo lavorare su questo per rinforzarci”

La Roma che motivazioni trova in una competizione come l’Europa League?
“L’Europa League non è la Champions, ma è una competizione importante motivo per il quale serve la massima concentrazione possibile”

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Conferenze stampa