Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Cossu, incidente in auto. La bandiera rossoblù è in gravi condizioni

Sempre cosciente. Andrea ha riportato danni alla faccia, al torace e alla milza

Cagliari è in ansia per una sua bandiera. Andrea Cossu, ex fantasista rossoblù (ha smesso nel 2018) e oggi indispensabile supporto dell’area tecnica è in gravi condizioni. Un incidente terribile sulla statale 554 nella zona di Selargius intorno alle 18 quando Cossu, che pare guidasse a forte velocità la sua Porsche, ha perso il controllo dell’auto che ha fatto parecchie carambole prima di fermarsi semidistrutta sul guard-rail. Immediato l’intervento di polizia locale e vigili del fuoco.

Ha avuto questo terribile impatto che lo ha mandato all’ospedale Brotzu in codice rosso, ma cosciente. Le condizioni sono apparse subito gravi. L’ex numero 7 del Cagliari, un’autentica icona per i tifosi della curva di cui ha fatto parte da quando era ragazzino, ha riportato le fratture di scapola e spalla più una decina di costole fratturate. Dalla tac è emerso più di un problema alla milza, spappolata, che preoccupa come il trauma toracico. Niente di cranico, ma tanto di facciale. Cossu è stato portato in rianimazione in prognosi riservata. E dall’ospedale alla periferia della città, filtra una situazione di «condizioni critiche, ma stabili». Si legge su “La Gazzetta dello Sport”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa