Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Roma Primavera

De Rossi: “Sono felice della prestazione”

Le parole rilasciate da Alberto De Rossi a Roma TV

La Roma Primavera torna a vincere con un sonoro 3-1 rifilato all’Empoli. Il tecnico Alberto De Rossi si ritiene soddisfatto dell prestazione dei suoi ragazzi, che tornano a vincere in campionato. Ecco qui le parole rilasciate dall’allenatore a Roma TV:

Reazione importante dopo il pareggio.
“Sono felicissimo perché la reazione l’hanno avuta quelli che sono entrati e per un allenatore è fondamentale che tutto il gruppo segua lo stesso spartito. Sono orgoglioso.”

Potete ritrovare il gioco di alcuni mesi fa?
“Ho già detto ai ragazzi di non pensare a 4 mesi fa. Guardiamo al presente. Ogni squadra passa momenti così, anche nel settore giovanile. Poi bisogna guardare anche gli avversari, l’Empoli non è in testa ma è una grandissima squadra, ha un grande settore giovanile. Noi giochiamo un calcio aggressivo ma loro la facevano girare bene e ci hanno mandato fuori giri nei primi venti minuti. Poi ci siamo accorciati, e nel secondo tempo è successo il resto. Sono felice della prestazione.”

Prossimo appuntamento contro la Samp seconda in classifica. Non si respira mai…
“Sì, sono contento perchè finalmente vedo un campionato molto competitivo. Stiamo arrivando al livello degli adulti, in cui nessun risultato è scontato. E’ importante per la crescita dei ragazzi e per il pathos. Con il Cagliari sembrava avessimo fatto poco e invece oggi il Cagliari è andato a vincere a Ferrara.”

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Roma Primavera