Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

La moviola: Fazio da rigore, Theo-Micki no, Karsdorp-Leao da… rigorino

Mancano alcuni rigori al match dell’Olimpico

Non è mai una partita banale, ed è un fattore da considerare nell’analisi della direzione di gara, non sbagliata, di Guida. Al netto dei gol correttamente annullati a Tomori e Ibra in avvio per fuorigioco e di quello di Mancini cancellato per fallo su Theo.

Al 39′ contatto tra Fazio e Calabria sulla linea dell’area. per Guida ha toccato il pallone, ma Irrati al monitor gli mostra il pestone: giusto il rigore e il giallo a Fazio, che applaude beffardo l’arbitro. All’80’ contatto Mkhitaryan-Theo: per il direttore di gara è fallo di attacco del giallorosso, che protesa prendendo un giallo. Sarebbe stato più opportuno soprassedere: troppo leggero il tocco dell’armeno, non falloso il rossonero da terra. All’85’ Guida lascia giocare dopo l’azione tra Karsdorp e Leao: contatto tra il piede dell’olandese e il polpaccio del portoghese. Il rigore, non clamoroso, ci poteva stare. Lo scrive “La Gazzetta dello Sport”.

11 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

11 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa