Resta in contatto

Rassegna Stampa

Tocca a Pedro, il Signore d’Europa. Stasera serve un leader come lui

Lo spagnolo dovrebbe partite titolare, Fonseca si aspetta una prestazione da leader

La Roma ha bisogno del miglior Pedro in questo finale di stagione per raggiungere l’obbiettivo quarto posto in classifica e andare il più avanti possibile in Europa League. Già questa sera Fonseca spera di poter rivedere quel giocatore di inizio stagione prima di perdersi per infortuni e una condizione atletica non perfetta. Stasera contro lo Shakhtar lo spagnolo è chiamato a fare la differenza e a caricarsi sulle spalle una squadra composta da tanti giovani. E chi se non “mister 25 trofei” può fare la differenza in una doppia sfida da dentro o fuori. Pedro è abituato ai grandi match europei. L’ex Barca spera di arricchire la sua bacheca con un altro trofeo. La Roma per questa sfida tanto importate contro gli ucraini si affiderà a lui, Smalling e Mkhitaryan: tre giocatori che hanno conquistato 53 trofei complessivi. Lo scrive Il Corriere dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa