Resta in contatto

News

Ora è ufficiale: Lazio zona rossa. Ecco le ultime

La bozza del nuovo Decreto legge: addio alle zone gialle, dal 3 al 5 aprile tutta Italia, Sardegna inclusa, in zona rossa 

Tutta Italia in zona rossa a Pasqua e Pasquetta. Dalla riunione tra governo, Regioni ed enti locali emerge che l’esecutivo intende imporre questa misura dal 3 al 5 aprile. L’orientamento alla zona rossa per la Pasqua era già emerso in precedenza come ipotesi e il summit di oggi sta confermando in maniera operativa questa opzione. Le nuove misure restrittive anti-Covid all’esame del governo saranno valide dal 15 marzo al 6 aprile in base a un decreto legge. Secondo la bozza di decreto legge scompariranno le zone gialle e si finirà in rosso anche con un’incidenza settimanale superiore a 250 casi per 100mila abitanti. Ecco le nuove regole anche riguardo agli spostamenti:

Dal 15 marzo al 2 aprile, e il 6 aprile, nelle Regioni che hanno dati da zona gialla saranno comunque “messe” in zona arancione. La regola quindi per ora non vale per la Sardegna che è bianca.

Dal 15 marzo al 6 aprile si va in zona rossa, sempre in base a un’ordinanza del ministero alla Salute, anche se “l’incidenza cumulativa settimanale dei contagi è superiore a 250 casi ogni 100.000 abitanti, sulla base dei dati validati dell’ultimo monitoraggio disponibile”. Significa che saranno utilizzati i numeri della settimana precedente, dal lunedì alla domenica.

Sempre dal 15 marzo al 6 aprile 2021 i presidenti di Regioni e Province autonome possono istituire zone rosse o anche misure più restrittive (come il lockdown) “nelle Province in cui l’incidenza cumulativa settimanale dei contagi è superiore a 250 casi ogni 100.000 abitanti” oppure “nelle aree in cui la circolazione di varianti di SARS-CoV-2 determina alto rischio di diffusività o induce malattia grave”.

Sempre dal 15 marzo al 2 aprile e nella giornata del 6 aprile 2021, nelle Regioni in zona arancione, è consentito, in ambito comunale, “lo spostamento verso una sola abitazione privata abitata, una volta al giorno, in un arco temporale compreso fra le ore 5 e le ore 22”. Il limite però è di due persone al massimo oltre a quelle conviventi. I minori di 14 anni non si contano, così come i disabili o non autosufficienti conviventi. Questi spostamenti non sono consentiti in zona rossa.

Il  3, 4 e 5 aprile 2021, sull’intero territorio nazionale, salvo le aree in zona bianca, si applicano le regole della zona rossa. All’interno delle regioni ci si può spostare rispettando le regole appena esposte per le zone arancioni. Lo riporta repubblica.it.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News