Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Abraham, un regalo da record. È il colpo più caro di sempre

Edicola

L’attaccante britannico verso il sì alla Roma

Abraham è ad un passo dalla Roma. La missione di Tiago Pinto a Londra è entrata nel rettilineo finale, la bandiera a scacchi è in vista. L’estenuante trattativa per portare in giallorosso l’attuale numero nove del Chelsea è giunta alle battute finali. Lo sforzo del club, che ha messo in campo davvero tutto il necessario per convincere il calciatore ad accettare la proposta – stiamo parlando dell’acquisto più costoso nella storia della Roma – è stato ripagato: le iniziali resistenze del giocatore a a lasciare la Premier League, hanno lasciato il campo ad una convinzione nuova, maturata negli ultimi giorni anche grazie alle pressioni di Mou.

L’Arsenal, la destinazione alternativa alla Roma, non ha mosso passi concreti mentre Pinto ha fatto sentire importante il calciatore, corteggiandolo, garantendogli un posto da titolare e la maglia numero 9: Abraham ha così ceduto. Il Decreto Crescita ha aiutato la Roma nel formulare un’offerta importante (6 milioni netti), cifra che supera di molto l’attuale ingaggio percepito al Chelsea. Il club di Abramovich attende che le parti giungano ad un accordo totale da “spettatore” interessato, visto che ogni cosa è stata sistemata con Tiago Pinto: operazione da 45 milioni di euro, pagabili in più esercizi. Lo scrive “La Repubblica”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa