Resta in contatto

Rassegna Stampa

Roma, caccia a Zakaria per dare più libertà al “bomber” Veretout

Veretout

Veretout? Io lo vedo ‘alto’. Nella ripresa poteva pressare meglio e arrivare in posizioni più pericolose per fare gol”. Parola di José Mourinho

Veretout? Io lo vedo ‘alto’. Nella ripresa poteva pressare meglio e arrivare in posizioni più pericolose per fare gol. Ha tutto per segnarne tanti“. Parola di José Mourinho, al termine di RomaFiorentina.

Questione di Dna e questione di equilibri di squadra. Nella Roma che Mourinho aveva in mente, prima dell’infortunio di Spinazzola e della richiesta di Dzeko di essere liberato, un ruolo fondamentale era previsto per Granit Xhaka: quello di regista per impostare il gioco e garantire protezione davanti alla difesa.

Le strade del mercato giallorosso, poi, hanno portato altrove e Mourinho ha affidato a Cristante e Veretout il compito dei mediani del 4-2-3-1.

L’espulsione di Zaniolo nel secondo tempo ha costretto le due squadre a giocare 10 contro 10, con più spazi in campo a disposizione degli incursori. Italiano e Mourinho hanno cercato soluzioni diverse: la Fiorentina è passata dal 4-3-3 al 4-3-2 (Gonzalez di punta accanto a Vlahovic), la Roma dal 4-2-3-1 al 4-1-3-1. Cristante si è schierato davanti alla difesa, Veretout è salito accanto a Mkhitaryan e Pellegrini dietro all’attaccante più avanzato. 

Il francese è diventato letale con due inserimenti perfetti per il 2-1 e il 3-1. È tornato così il Veretout della stagione scorsa, quello che ha segnato in doppia cifra prima del finale da incubo in cui il centrocampista ha rimediato una grave lesione muscolare nella semifinale di Europa League contro il Manchester United.

Il rendimento da incursore di Veretout è un motivo in più per Mourinho per richiedere nelle segrete stanze un ultimo sforzo a Tiago Pinto: quel regista che non può più essere Xhaka, che ieri ha prolungato con l’Arsenal, ma un compagno di nazionale svizzera. Si parla di Denis Zakaria, 24 anni, centrocampista del Borussia M’Gladbach.

I tedeschi chiedono 20 milioni di euro, ma la Roma non ha intenzione di spendere una cifra simile per un giocatore che è a un solo anno dalla scadenza del contratto. L’accordo potrebbe essere trovato a 15 milioni, con pagamento però dilazionato, mentre al giocatore saranno garantiti 4 anni di contratto a 2 milioni a stagione.

Si legge oggi sul Corriere della Sera

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa