Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Saluto romano all’Olimpico, la presidente Ucei Di Segni: “La Lazio intervenga”

Durissima presa di posizione dei vertici delle comunità ebraiche italiane dopo le immagini del braccio teso verso i tifosi della Lazio

La presidente dell’Unione delle comunità ebraiche italiane, Noemi Di Segni, ha una nota dopo la pubblicazione del video shock in cui Juan Bernabè, addestratore spagnolo dell’aquila Olimpia della Lazio, rivolto alla Curva Nord, inneggia al duce e fa il saluto romano.

“Davanti all’ostentazione di gesti e simbologie che rievocano ideali fascisti – scrive Di Segni – non possono esserci ambiguità e tentennamenti. Il comportamento dell’addestratore dell’aquila Olimpia emblema della Lazio, immortalato in un video diventato virale, non lascia spazio a dubbi. Si intervenga, da parte della società e dalla Federazione, con la massima urgenza ed efficacia. Via i fascisti e gli odiatori dal mondo del calcio. Un odio che dal campo si propaga in ogni piazza”.

Riporta gazzetta.it.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa