Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Pioli: “Sfida complicata, temo l’Olimpico”

Stefano Pioli tiene la guarda alta. Nella conferenza stampa pre partita l’allenatore del Milan non anticipa nulla sull’attacco

Stefano Pioli tiene la guarda alta. Nella conferenza stampa pre partita l’allenatore del Milan non anticipa nula sull’attacco con cui tenterà di scardinare la difesa di Mourinho: “Ibrahimovic o Giroud? Giocherà uno dei due, le condizioni di entrambi sono in miglioramento. Rebic invece non è ancora convocabile“. Alla a scendere in campo dovrebbe essere lo svedese, che ai giallorossi ha segnato 10 gol in 21 precedenti.

Per i rossoneri quell’Olimpico sarà la partita di un mini-ciclo di gare fondamentali – dopo la Roma a San Siro arriveranno Porto e Inter – ma nella testa del tecnico c’è solo il match con i giallorossi: “I nostri avversari hanno mentalità e carattere, sarà una partita difficile. Giochiamo con una squadra forte che ha fermato il Napoli in casa ed è imbattuta all’Olimpico. La Roma offensivamente non è seconda a nessuno e ci saranno delle difficoltà, ma noi metteremo in campo le nostre armi. Conosciamo benissimo l’Olimpico, sappiamo che difficoltà troveremo anche a livello ambientale“. Ad accogliere la squadra di Pioli ci saranno più di quarantacinque mila romanisti: per il club giallorosso si tratta del secondo sold out nel giro di una settimana.

Il Tempo 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa