Resta in contatto

Rassegna Stampa

Da Grillitsch ad Aarons: ecco i rinforzi per Mou

Ecco i nomi per il mercato giallorosso

Non è facile far mercato a gennaio, con un occhio al bilancio, che a giugno ha fatto registrare un passivo di 185,3 milioni. Ma Mourinho si aspetta rinforzi, perché nella seconda parte della stagione c’è la possibilità di rilanciare la Roma.

Le priorità di Tiago Pinto sono due: il centrocampista di quantità e qualità e il terzino destro. Per questo ruolo serve un’alternativa a Karsdorp e la Roma si è mossa anche per Max Aarons, giovane interessante del Norwich e dell’Under 21 inglese, che compirà 22 anni il prossimo 4 gennaio.

La Roma proverà a prenderlo in prestito con diritto di riscatto, ma il club inglese valuta il giocatore intorno ai 22 milioni di euro. Aarons guadagna 4 milioni di euro netti a stagione e ha molti estimatori: sono interessati a lui l’Everton e il Tottenham di Conte e Paratici. Sembra il club londinese ad avere maggiori possibilità, ma l’interesse della Roma è concreto.

Dalot era la prima scelta fino a poche settimane fa, ma con l’arrivo del nuovo tecnico Rangnick è tornato a giocare con continuità e il Manchester United sta riflettendo, la sua cessione non è più sicura. In alternativa resta Henrichs del Lipsia, mentre perde quota Pedersen.

La ricerca del centrocampista impegna Tiago Pinto da mesi. Dopo aver incontrato difficoltà a stringere per Zakaria, in seguito al cambio di procuratore e all’inserimento della Juventus, il direttore generale sta facendo altri sondaggi.

In Germania scrivono dell’interessamento della Roma per Corentin Tolisso del Bayern Monaco. Il giocatore è in scadenza a giugno, ma i bavaresi potrebbero convincersi a lasciarlo partire già a gennaio per rientrare, in parte, dei 42 milioni investiti per acquistarlo. Il francese piace anche a Inter e Tottenham.

Ma il nome più caldo resta quello di Grillitsch, austriaco in scadenza di contratto a giugno con l’Hoffenheim. Non trovano riscontro le voci su un ritorno di Paredes. Costa e guadagna troppo, anche se ha litigato con Icardi e questo potrebbe favorire la sua presenza. Lo scrive “Il Corriere dello Sport”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa