Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

La Roma e i troppi cartellini. Mourinho punge: “Qui non c’è Bonucci…”

Giallorossi solo noni nei falli commessi ma terzi per numero di cartellini complessivi. Il portoghese: “Sembriamo una squadra di assassini”

“Per quanti cartellini prendiamo sembriamo una squadra di assassini”. Il paragone, certamente forte come è nel suo stile, è di Josè Mourinho che proprio non riesce a mandare giù la facilità con cui a dire suo – e di tutto l’ambiente Roma – i calciatori della Roma vengono ammoniti e, in alcune occasioni, espulsi. L’ultimo caso è quello di Felix che contro lo Spezia si è preso un rosso nato da una prima ammonizione considerata eccessiva.

Non a caso ieri in conferenza ha sottolineato: “Ho detto a Cristante di andarci piano con l’arbitro perché lui non è Bonucci o non è un giocatore che ha uno status che può permettersi certe cose con il direttore di gara”. Una frecciata magari passata un po’ inosservata perché è arrivata in tarda serata e non è stata detta davanti alle tv, ma che fa capire quale sia il pensiero di Mourinho sulla questione.

Lo scrive La Gazzetta dello Sport 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa