Resta in contatto

Le pagelle di Siamolaroma

PAGELLE – Roma-Sampdoria 1-1: Shomu illude, notte amara all’Olimpico

La Roma non va oltre il pari con la Sampdoria

RUI PATRICIO  6

Non viene praticamente mai impegnato. Prima il palo di Candreva e poi il gol di Gabbiadini sulla linea di porta: può far poco.

Trigoria

MANCINI 6,5

Lotta come un leone e nel finale aiuta la squadra anche nella costruzione di palle gol.

SMALLING 7

Altra partita perfetta dell’inglese. Da un suo tackle nasce l’azione che porta al gol di Shomurodov.

IBANEZ 5,5

Si rivede all’Olimpico l’Ibanez formato 2020, con tante sbavature. Un po’ di stanchezza? Ci sta.

KARSDORP  6,5

Non sembra sentire stanchezza, né fisica né psicologica. Tanta corsa sull’out di destra, qualche cross da migliorare, altri che potevano essere sfruttati meglio.

VERETOUT  6

Due conclusioni davvero rivedibili, ma tanti strappi e giocate intelligenti.

CRISTANTE  6

Battaglia in mezzo al campo, prova a guidare la Roma con ordine e geometrie anche nei momenti dove la frenesia la fa da padrone.

MKHITARYAN  5,5

L’armeno tocca un milione di palloni, di buono solo il lancio per Shomurodov dal quale inizia l’azione del gol.

VINA  5,5

A Bergamo era stato superlativo, oggi torna in una versione più normale. Combina poco da quella parte.

Zaniolo

ZANIOLO 6,5

La prestazione c’è, gli effetti speciali di Bergamo meno. Ma conta l’assist per Shomurodov e il sinistro sul quale nasce la grande occasione di Felix.

ABRAHAM  6

La sua gara dura 45 minuti, con due occasioni che poteva sfruttare meglio. Si ferma per un problema al piede destro, colpito duro da Colley nel primo tempo.

FELIX 6

Un tempo a disposizione e una grande occasione per segnare. Sempre insidioso appena si mette in moto.

SHOMURODOV  7

Entra e con caparbietà trova il gol che stava dando i 3 punti alla Roma. Si conferma il più pericoloso anche nel finale.

EL SHAARAWY 6

Si rivede il Faraone nel finale di gara. Ci si aspetta la giocata decisiva, manca ma il suo lo fa in fase di costruzione.

MOURINHO  6,5

Dal capolavoro di Bergamo all’amaro in bocca dell’Olimpico. La sua Roma non offre una prestazione memorabile ma va vicinissima alla vittoria. Spreca nel finale. Ma le sue scelte si rivelano decisive.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Le pagelle di Siamolaroma