Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Prima Squadra

Pellegrini: “Inconcepibile prendere 3 gol in 7 minuti. Dobbiamo migliorare in fretta”

Lorenzo Pellegrini ha parlato ai canali ufficiali dell’AS Roma dopo la clamorosa rimonta subìta dalla Juventus

Lorenzo Pellegrini ha rilasciato qualche dichiarazione a Roma TV+ dopo la bruciante sconfitta contro la Juventus. Ecco le parole del capitano giallorosso:

“Alla fine dei 90′ conta il risultato e oggi noi abbiamo portato a casa zero punti. Ci troviamo sempre a trovare qui queste cose un po’ incommentabili, perché prendere 3 gol dopo che avevi fatto 70′ dominando la Juventus, prendere tre gol in quella maniera lì è una cosa che dobbiamo riguardare perché non è possibile”.

C’è bisogno di lavorare su questo?
“Su tutto, su tutto. Come abbiamo detto stiamo facendo questo processo insieme al mister, però ci siamo anche stancati di dire che siamo in un processo. Speriamo che questo miglioramento succeda nel più breve tempo possibile”.

Rammarico doppio per te
“Sì, perché l’emozione, il feeling, la felicità che hai segnando il 3-1 di una partita così importante in casa, poi prendere 3 gol e avere la possibilità di rimettere la partita sulla giusta via con altri 10′ da giocare…sono tanto dispiaciuto, mi dispiace per i compagni perché avrei dato a tutti quanti, me compreso, la possibilità di rimettere a posto le cose e invece così non è stato”.

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Prima Squadra