Resta in contatto

Rassegna Stampa

Pellegrini, ci mancavano i social…

Serata amara per il capitano giallorosso

Gioia e dolore sotto alla Curva Sud. In pochi minuti: la felicità irrefrenabile di una corsa in mezzo ai tifosi dopo un gol pazzesco su punizione; il rigore fallito con sciagurato scivolone che gli impedito la comoda correzione all’errore da matita blu.

Lorenzo Pellegrini è passato suo malgrado dal ruolo virtuale di eroe a quello di responsabile. Non è giusta a volte la dinamica del calcio. Non meritava Pellegrini, capitano della Roma, di restare nei ricordi della tifoseria per un tiro sventurato, nella stessa porta dove Bruno Conti sbagliò contro il Liverpool o dove Giannini calciò in faccia a Marchegiani in un derby.

Pellegrini, appena rientrato da un lungo infortunio, ha ricevuto molte critiche sui social. Critiche ingenerose, al di là della bassa qualità del rigore. Un polverone, fortunatamente non eccessivo, che ne mortifica uno stato d’animo già abbastanza provato all’indomani della partita impossibile. Lo scrive “Il Corriere dello Sport”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa